Pubblicizza il tuo sito

Banner

Pubblicità

Home Cinema Film Il debutto “pericoloso” di Emanuele Pecoraro

Donazioni

1€ PER I TUOI DIRITTI

SOSTIENI IL MOVIMENTO
"ITALIA DEI DIRITTI"

UN PICCOLO AIUTO PER LA LEGALITA'

Potete fare donazioni con :

PAYPAL, POSTEPAY e BONIFICO BANCARIO

- paypal, inviando la somma a italiadiritti@yahoo.it

- postepay, effettuando on-line, presso qualsiasi ufficio postale o presso qualsiasi ricevitoria Sisal una ricarica postepay sulla carta numero 4003-6005-8578-6249 intestata al presidente del movimento Antonello De Pierro.

- bonifico bancario su conto intestato al presidente del movimento Antonello De Pierro (codice IBAN: IT30 J056 9603 2180 0000 2079 X65)

Login



Il debutto “pericoloso” di Emanuele Pecoraro PDF Stampa
Scritto da Chiara Campanella   
Mercoledì 01 Ottobre 2014 14:54

Il poliedrico Emanuele Pecoraro, con già alle spalle molte esperienze in campo artistico e letterario, debutta in questi giorni nella regia cinematografica dirigendo il cortometraggio Solitudini pericolose.

 

aa      aaaa

 

Le riprese si svolgono a Roma, prevalentemente in zona Monteverde: in particolare le lavorazioni in interni avvengono in un curioso appartamento arredato in stile pop-art, in simbiosi con le inquietanti tematiche del soggetto. La storia è stata scritta dal noto sceneggiatore Lorenzo De Luca (si debbono alla sua penna alcuni dei “cinepanettoni” di maggior successo di tutti i tempi come Merry Christmas), con la collaborazione di Pierfrancesco Campanella (che dello stesso De Luca aveva già diretto Taglia corto!). La trama è una metafora, in chiave horror, della difficoltà di relazione al giorno d’oggi, dove Internet, tra chat e social-network, si sostituisce ai rapporti umani reali, con conseguenze spesso “estreme”. Protagonisti di Solitudini pericolose sono Elisabetta Rocchetti (attrice lanciata da Matteo Garrone ne L’imbalsamatore ed in seguito interprete di film come Cattive inclinazioni, L’amore è eterno finchè duraIl ritorno del Monnezza) ed Antonio De Matteo (visto di recente in Assolo e presto su tutti gli schermi in Di tutti i colori, opera prodotta da Massimo Esposti, con Paolo Conticini, Nino Frassica, Tosca D’Aquino e Giancarlo Giannini). La fotografia è curata da Domenico Di Ruocco, il montaggio da Sacha Rossi, la supervisione artistica da Laura Camia, mentre le musiche sono state composte da Marco Werba. Una produzione realizzata da Pierfrancesco Campanella.

    b      a

 

 

 

Ultimo aggiornamento Mercoledì 01 Ottobre 2014 15:09
 

        

Il sito utilizza i cookies per migliorare l'aspetto e l'uso del portale. I Cookies sono usati solo per le operazioni essenziali. To find out more about the cookies we use and how to delete them, see our privacy policy.

I accept cookies from this site.

EU Cookie Directive Module Information