Pubblicizza il tuo sito

Banner

Pubblicità

Banner
Home Le Interviste Attualità e Cronaca Israele voleva questa guerra

Donazioni

1€ PER I TUOI DIRITTI

SOSTIENI IL MOVIMENTO
"ITALIA DEI DIRITTI"

UN PICCOLO AIUTO PER LA LEGALITA'

Potete fare donazioni con :

PAYPAL, POSTEPAY e BONIFICO BANCARIO

- paypal, inviando la somma a italiadiritti@yahoo.it

- postepay, effettuando on-line, presso qualsiasi ufficio postale o presso qualsiasi ricevitoria Sisal una ricarica postepay sulla carta numero 4003-6005-8578-6249 intestata al presidente del movimento Antonello De Pierro.

- bonifico bancario su conto intestato al presidente del movimento Antonello De Pierro (codice IBAN: IT30 J056 9603 2180 0000 2079 X65)

Login



Israele voleva questa guerra PDF Stampa
Scritto da redazione   
Lunedì 05 Maggio 2008 12:57
'Ci attaccano e noi rispondiamo'. La crisi in Libano secondo l'analisi di un parlamentare Hezbollah Hussein al-Hajj Hasan è un deputato Hezbollah nel Parlamento libanese. Lo abbiamo intervistato.

Credete di aver fatto la cosa giusta quel 12 luglio?
"Vorrei prima di tutto ricordare che questa guerra l'ha voluta Israele. Sono loro che stanno portando distruzione".

Sì, ma anche voi sparate contro le città israeliane.
"È legittima difesa. Ci attaccano e noi rispondiamo. Ci hanno costretto ad agire così".

Perché vi attaccano?
"Perché vogliono distruggere il Paese. Questo conflitto non ha niente a che vedere con i due soldati prigionieri. Israele aspettava da tempo un'occasione per colpire. E ora lo sta facendo in modo barbaro, accanendosi sui civili".

Anche voi colpite i civili senza riguardo. Adesso cosa pensate di fare?
"Continuiamo a combattere e resistere. Fino alla fine".

Non c'è altra soluzione?
"Il cessate il fuoco incondizionato e poi lo scambio dei prigionieri con un negoziato indiretto".

Quindi il vostro obiettivo è solo quello di ottenere lo scambio dei prigionieri. Non v'interessa distruggere Israele come dite nei vostri documenti?
"L'entità sionista è un cancro per tutta la regione e lo vediamo ogni giorno in Palestina. Ma adesso il nostro scopo non è la guerra totale".

Nasrallah ha detto che questa è una battaglia dell'intera nazione araba e musulmana. Vi sentite di rappresentare il mondo arabo-islamico?
"Solo Hezbollah. Ma senza dubbio, vedendo il sostegno popolare che in questi giorni riceviamo dalle piazze di tutto il mondo arabo-musulmano, ci sentiamo difensori di una causa che non è solo nostra".

Se combattenti arabi o mujaheddin musulmani vi offrissero il loro aiuto dall'estero, lo accettereste?
"No. Non abbiamo bisogno di aiuto da nessuno. Con le nostre forze vinceremo".

 

Fonte:  http://espresso.repubblica.it/dettaglio//1347587/&print=true

 

        

Il sito utilizza i cookies per migliorare l'aspetto e l'uso del portale. I Cookies sono usati solo per le operazioni essenziali. To find out more about the cookies we use and how to delete them, see our privacy policy.

I accept cookies from this site.

EU Cookie Directive Module Information