Pubblicizza il tuo sito

Banner

Pubblicità

Banner
Home Lettere al Direttore Via gli "esperti" dalla scuola!

Donazioni

1€ PER I TUOI DIRITTI

SOSTIENI IL MOVIMENTO
"ITALIA DEI DIRITTI"

UN PICCOLO AIUTO PER LA LEGALITA'

Potete fare donazioni con :

PAYPAL, POSTEPAY e BONIFICO BANCARIO

- paypal, inviando la somma a italiadiritti@yahoo.it

- postepay, effettuando on-line, presso qualsiasi ufficio postale o presso qualsiasi ricevitoria Sisal una ricarica postepay sulla carta numero 4003-6005-8578-6249 intestata al presidente del movimento Antonello De Pierro.

- bonifico bancario su conto intestato al presidente del movimento Antonello De Pierro (codice IBAN: IT30 J056 9603 2180 0000 2079 X65)

Login



Via gli "esperti" dalla scuola! PDF Stampa
Scritto da Redazione   
Martedì 01 Gennaio 2008 01:00
Egr. Direttore,
sono un'insegnante elementare ed ho avuto l'opportunit… di osservare attraverso esperienza diretta, come bambini "handicappati" per "ritardo mentale", abbiano avuto la possibilit… successivamente di frequentare con successo la scuola media, senza l'apporto di psicologi , insegnanti di sostegno, ecc..
Questa in particolare Š la storia di M.S. , bambino chiuso ed appena immigrato a Milano che nei primi due anni di scuola elementare non riusciva a scrivere n‚ leggere.
Lavorando personalmente con lui attraverso esercizi graduali, M.S. Š arrivato alla fine della 5ø elementare a comprendere e saper applicare con certezza principi e regole chiave della lingua italiana e della matematica.
Nonostante la sollecitazione dell'equipe socio sanitaria e del personale scolastico, il padre decide di non portare pi— il bambino alle visite psicologiche perch‚ riteneva che non facessero bene al bambino, che usciva da l rattristato; n‚ acconsent al termine della 5ø elementare a rinnovare la certificazione di "ritardo mentale" per suo figlio, che quindi oggi frequenta la scuola media statale senza nessun "supporto" o "sostegno" con discreto successo.
Da qui la mia perplessit…. Possibile che per poter aiutare dei bambini che necessitano di un tempo maggiore per avere le capacit… scolastiche richieste, bisogna passare attraverso una certificazione di handicap che li segner… per tutta la vita?
Possibile che, per esempio, il numero di bambini per classe (25), non possa essere ridotto in modo da facilitare all'insegnante il fatto di seguire con successo pi— programmazioni differenti?
Possibile che vengano stanziati sempre pi— fondi per pagare "esperti", che alla fine non danno risultati tangibili e sempre meno fondi per chi come le insegnanti, sanno cosa fare?
Sempre pi— spesso vedo insegnanti che delegano all'"esperto" la soluzione ai loro problemi con l'alunno, ma con quali risultati?
In passato quando tutti questi "esperti" non erano nella scuola, cosa faceva l'insegnante?
Perch‚ non viene ripristinato il ruolo che l'insegnante una volta aveva, di pedagogista con il bambino e di collaborazione con la famiglia?
Oggi, gli strumenti che abbiamo a nostra disposizione per rendere i bambini in grado di "scrivere e far di conto", sono ancora maggiori di quelli di un tempo. Perch‚ indietreggiare e delegare ad altri il nostro ruolo?

Rosa Maria Ghidotti
 

        

Il sito utilizza i cookies per migliorare l'aspetto e l'uso del portale. I Cookies sono usati solo per le operazioni essenziali. To find out more about the cookies we use and how to delete them, see our privacy policy.

I accept cookies from this site.

EU Cookie Directive Module Information