Pubblicizza il tuo sito

Banner

Pubblicità

Banner
Home Notizie Articoli archiviati

Donazioni

1€ PER I TUOI DIRITTI

SOSTIENI IL MOVIMENTO
"ITALIA DEI DIRITTI"

UN PICCOLO AIUTO PER LA LEGALITA'

Potete fare donazioni con :

PAYPAL, POSTEPAY e BONIFICO BANCARIO

- paypal, inviando la somma a italiadiritti@yahoo.it

- postepay, effettuando on-line, presso qualsiasi ufficio postale o presso qualsiasi ricevitoria Sisal una ricarica postepay sulla carta numero 4003-6005-8578-6249 intestata al presidente del movimento Antonello De Pierro.

- bonifico bancario su conto intestato al presidente del movimento Antonello De Pierro (codice IBAN: IT30 J056 9603 2180 0000 2079 X65)

Login



Rifiuta l'amputazione, donna muore PDF Stampa
Scritto da Redazione   
Lunedì 29 Dicembre 2008 15:27

Sassari, era ricoverata in psichiatria

 

 

Ricoverata in Psichiatria all'ospedale civile di Sassari, il 7 dicembre era rimasta ustionata a un piede e a un braccio, e quando, il 18 dicembre, i medici hanno deciso di amputarglieli, lei si è rifiutata.

Maria Grazia Pavin, 41 anni, è morta dopo 19 giorni di agonia nel reparto di Rianimazione, e ora l'autopsia dovrà stabilire se l'intervento da lei rifiutato sarebbe stato in grado di salvarle la vita.

La donna, originaria di Varese ma da 16 anni residente a Laerru, nel Sassarese, aveva sempre detto ai genitori che qualora le fosse successo qualcosa di grave arebbe preferito la morte alle cure mediche. Ricoverata per problemi mentali, proprio per questo, quando ha deciso di rifiutare le cure, ha dovuto farlo alla presenza di tre magistrati e un perito, i quali hanno certificato la sua capacità di intendere e di volere.

Immediata la reazione del vescovo di Sassari, monsignor Paolo Atzei, che alla Nuova Sardegna spiega di essere rimasto "esterreffatto davanti ad un episodio di così indaudita gravità. In una cultura in cui la vita di tutti, dalle persone agli animali, viene sempre tutelata, nulla è stato fatto per salvare la vita a questa donna con evidenti problemi psichici. Senza andare a cercare nessun tipo di leggi, ritengo assurdo che si sia potuti arrivare a far morire una persona".

 

Fonte

 

        

Il sito utilizza i cookies per migliorare l'aspetto e l'uso del portale. I Cookies sono usati solo per le operazioni essenziali. To find out more about the cookies we use and how to delete them, see our privacy policy.

I accept cookies from this site.

EU Cookie Directive Module Information