Pubblicizza il tuo sito

Banner

Pubblicità

Home Notizie Attualità e Cronaca Protesta dei cassintegrati Alitalia, bloccata la Roma-Fiumicino

Donazioni

1€ PER I TUOI DIRITTI

SOSTIENI IL MOVIMENTO
"ITALIA DEI DIRITTI"

UN PICCOLO AIUTO PER LA LEGALITA'

Potete fare donazioni con :

PAYPAL, POSTEPAY e BONIFICO BANCARIO

- paypal, inviando la somma a italiadiritti@yahoo.it

- postepay, effettuando on-line, presso qualsiasi ufficio postale o presso qualsiasi ricevitoria Sisal una ricarica postepay sulla carta numero 4003-6005-8578-6249 intestata al presidente del movimento Antonello De Pierro.

- bonifico bancario su conto intestato al presidente del movimento Antonello De Pierro (codice IBAN: IT30 J056 9603 2180 0000 2079 X65)

Login



Protesta dei cassintegrati Alitalia, bloccata la Roma-Fiumicino PDF Stampa
Scritto da Redazione   
Giovedì 12 Febbraio 2009 13:49

 

 

Decine di passeggeri si stanno incamminando, con le valige al seguito, dall'autostrada Roma-Fiumicino bloccata all'improvviso, intorno alle 12.40, da oltre 200 cassintegrati e precari di Alitalia che stamattina avevano gia' occupato per oltre due ore gli uffici dell'amministrazione.


Il blocco, all'altezza della parte terminale dell'autostrada, ha creato un 'tappo' ad auto e pullman incolonnati in una lunga fila. Di conseguenza, per non perdere il proprio volo, molti passeggeri hanno deciso di scendere da veicoli e taxi ed incamminarsi verso le aerostazioni che distano circa un chilometro.

Intorno alle 11 questa mattina circa 200 di loro, precari e piloti della nuova Alitalia avevano occupato gli uffici dell'amministrazione. Al centro della protesta, ha spiegato Cesare Albanese, rappresentante dell'Sdl, "i ritardi di Alitalia nel consegnare le liste dei cassintegrati all'Inps e al Fondo speciale di sostegno. Questo causa la mancata erogazione della cassa integrazione da dicembre".

I precari, ha aggiunto il rappresentante sindacale, "si lamentano per il fatto che la compagnia non fornisce i documenti necessari per poter avere gli assegni di disoccupazione". I manifestanti hanno chiesto un incontro con i dirigenti responsabili e hanno avvertito: "in assenza di chiarimenti, da qui non ce ne andiamo".

 

Fonte

 

        

Il sito utilizza i cookies per migliorare l'aspetto e l'uso del portale. I Cookies sono usati solo per le operazioni essenziali. To find out more about the cookies we use and how to delete them, see our privacy policy.

I accept cookies from this site.

EU Cookie Directive Module Information