Pubblicizza il tuo sito

Banner

Pubblicità

Home Notizie Attualità e Cronaca Torna in piazza il 'Popolo viola'

Donazioni

1€ PER I TUOI DIRITTI

SOSTIENI IL MOVIMENTO
"ITALIA DEI DIRITTI"

UN PICCOLO AIUTO PER LA LEGALITA'

Potete fare donazioni con :

PAYPAL, POSTEPAY e BONIFICO BANCARIO

- paypal, inviando la somma a italiadiritti@yahoo.it

- postepay, effettuando on-line, presso qualsiasi ufficio postale o presso qualsiasi ricevitoria Sisal una ricarica postepay sulla carta numero 4003-6005-8578-6249 intestata al presidente del movimento Antonello De Pierro.

- bonifico bancario su conto intestato al presidente del movimento Antonello De Pierro (codice IBAN: IT30 J056 9603 2180 0000 2079 X65)

Login



Torna in piazza il 'Popolo viola' PDF Stampa
Scritto da Redazione   
Sabato 27 Febbraio 2010 10:30


Protestano contro la legge sul legittimo impedimento, ma non solo: il 'Popolo viola' torna in piazza oggi a Roma e se lo slogan della manifestazione ricorda che 'La legge e' uguale per tutti', nella 'piattaforma' della manifestazione si ritrovano tanti temi, anzi tante "problematiche" che vanno dalla denuncia per lo "stravolgimento della giustizia e della Costituzione", alla difesa del "lavoro", del "rispetto per le diversita' della donna" e di "un'informazione libera e plurale".

 

L'appuntamento e' per le 14.30 a Piazza del Popolo, dove convergeranno almeno duecento pullman. I promotori non fanno per ora previsioni sui numeri della manifestazione, ma si mostrano ottimisti perche' pare che il tempo sara' bello, le adesioni via internet sono state "oltre 200mila" e i precedenti lasciano ben sperare.

 La Costituzione e' ormai il nuovo 'libretto rosso', il 'popolo viola' dal 4 febbraio scorso tiene un sit-in permanente con un camper davanti a Montecitorio per denunciare la "violazione palese della nostra Costituzione" che si realizzerebbe con l'approvazione delle nuove norme sul 'legittimo impedimento'.

Il camper distribuisce 'patenti viola' (l'hanno ritirata anche Massimo D'Alema e Giuseppe Fioroni), a punti, pero', "e se non si impegnano a presentare una proposta di legge contro il conflitto di interessi, tra sei mesi gliela ritiriamo", avverte Gianfranco Mascia, tra i promotori dell'iniziativa, in passato famoso per aver fondato i comitati Bo.bi - Boicottiamo il biscione.

Questa - dice Mascia - e' la prima manifestazione completamente autopromossa e autofinanziata. Anche le manifestazioni dei 'girotondi' poterono contare sul supporto del sindacato, in questo caso abbiamo fatto tutto da soli". La Cgil pero' il suo sostegno l'ha dato comunque, almeno morale, con il segretario Guglielmo Epifani che ha fatto arrivare un messaggio di "auguri" perche' "i temi che vi portano a manifestare suscitano in noi la stessa vostra preoccupazione".
I soldi, sottolinea Mascia, sono arrivati dalla sottoscrizione aperta sul sito internet www.27febbraio2010.org, che offre anche una colazione con Dario Vergassola a chi versera' la somma piu' generosa.

 

 
Ultimo aggiornamento Sabato 27 Febbraio 2010 10:33
 

        

Il sito utilizza i cookies per migliorare l'aspetto e l'uso del portale. I Cookies sono usati solo per le operazioni essenziali. To find out more about the cookies we use and how to delete them, see our privacy policy.

I accept cookies from this site.

EU Cookie Directive Module Information