Pubblicizza il tuo sito

Banner

Pubblicità

Home Notizie Cultura, Sport e Spettacolo Visitare Amsterdam, la città dai mille volti

Donazioni

1€ PER I TUOI DIRITTI

SOSTIENI IL MOVIMENTO
"ITALIA DEI DIRITTI"

UN PICCOLO AIUTO PER LA LEGALITA'

Potete fare donazioni con :

PAYPAL, POSTEPAY e BONIFICO BANCARIO

- paypal, inviando la somma a italiadiritti@yahoo.it

- postepay, effettuando on-line, presso qualsiasi ufficio postale o presso qualsiasi ricevitoria Sisal una ricarica postepay sulla carta numero 4003-6005-8578-6249 intestata al presidente del movimento Antonello De Pierro.

- bonifico bancario su conto intestato al presidente del movimento Antonello De Pierro (codice IBAN: IT30 J056 9603 2180 0000 2079 X65)

Login



Visitare Amsterdam, la città dai mille volti PDF Stampa
Scritto da D.F.   
Sabato 16 Febbraio 2013 16:45

amsterdam2Chilometri di canali e acque specchiate. Pittoreschi edifici, musei, importanti centri della lavorazione dei diamanti, laboratori artigiani, quartiere a luci rosse ma soprattutto acqua e acciaio che depositano il grigio e l'azzurro nel fiume Amstel. Amsterdam non è solo una città olandese, ma un luogo internazionale.

Bella in tante cose, sorprendente per altre. Amsterdam ha mille volti, e ogni aspetto può abbracciare i bisogni e i desideri dei viaggiatori. Viverla all'aria aperta significa iniziare a passeggiare lungo i suoi canali diventati patrimonio dell'Unesco. Poi ancora: i mercati sparsi in tutti i quartieri incuriosiscono e stupiscono. Nella campagna olandese si ammirano distese verdi, case a piramidi, mulini, canali. Il lago di acqua dolce più grande d'Europa, un sistema di dighe per evitare inondazioni e governare il mare del Nord così invadente in passato e minaccioso tuttora. Se invece si vuole vivere la città dal suo interno allora ecco alcune tappe per non perdere i colori, le contraddizioni, le trasgressioni della 'Venezia del Nord'. Si parte da Piazza Dam: distesa di ciottoli con artisti di strada, fiere, giostre, negozi e ristoranti. Il museo Van Gogh, nato nel 1973 tra favolose ville neo-gotiche. Il quartiere a luci rosse: è la parte più tollerante e trasgressiva che ha portato allo scoperto l'industrai del sesso. La casa di Anna Frank: qui la bambina e la sua famiglia, insieme ad un'altra famiglia ebrea, si rifugiarono, dal 1942 al 1944, prima di essere scoperti dai nazisti e deportati in diversi campi di concentramento. Palazzo Reale: costruito nel XVII secolo come Municipio per testimoniare la ricchezza della Repubblica Olandese, l'edificio venne trasformato nel 1808 da Luigi Bonaparte in residenza reale. L'ospitalità è il punto forte di Amsterdam: Alberghi, bed & breakfast, ostelli, appartamenti e case galleggianti sono le diverse soluzioni di alloggio che Amsterdam propone. Gli alberghi, nella maggior parte dei casi, sono ben arredati e puliti ma, al di là dell'opzione che si sceglie, l'intima e accogliente ospitalità olandese renderà assolutamente piacevole il vostro soggiorno. Potete dare un’occhiata agli hotel di Venere qui.

Ultimo aggiornamento Lunedì 18 Febbraio 2013 11:21
 

        

Il sito utilizza i cookies per migliorare l'aspetto e l'uso del portale. I Cookies sono usati solo per le operazioni essenziali. To find out more about the cookies we use and how to delete them, see our privacy policy.

I accept cookies from this site.

EU Cookie Directive Module Information