Pubblicizza il tuo sito

Banner

Pubblicità

Banner
Home Per chi suona...Campanella Al Calcata Film Festival i documentari vanno forte

Donazioni

1€ PER I TUOI DIRITTI

SOSTIENI IL MOVIMENTO
"ITALIA DEI DIRITTI"

UN PICCOLO AIUTO PER LA LEGALITA'

Potete fare donazioni con :

PAYPAL, POSTEPAY e BONIFICO BANCARIO

- paypal, inviando la somma a italiadiritti@yahoo.it

- postepay, effettuando on-line, presso qualsiasi ufficio postale o presso qualsiasi ricevitoria Sisal una ricarica postepay sulla carta numero 4003-6005-8578-6249 intestata al presidente del movimento Antonello De Pierro.

- bonifico bancario su conto intestato al presidente del movimento Antonello De Pierro (codice IBAN: IT30 J056 9603 2180 0000 2079 X65)

Login



Al Calcata Film Festival i documentari vanno forte PDF Stampa
Scritto da Pierfrancesco Campanella   
Lunedì 19 Dicembre 2016 20:58

Si è conclusa a Calcata, nell’ambito del “Calcata Film Festival, l’evoluzione della settima arte”, la rassegna di film e corti del Giovane Cinema Italiano, che ha visto proiettati molti lavori interessanti, tra i quali i documentari “Alcide De Gasperi – il miracolo incompiuto” di Franco Mariotti  e “La città d’acqua” di Emanuele Pecoraro. Il primo, un accurato e prezioso documento sul grande statista, con annessi risvolti storici, il secondo dedicato alla cittadina laziale di Bagnaia, ricca di monumenti e di opere d’arte di inestimabile valore.

IL MIRACOLO INCOMPIUTO locandinalocandina LA CITTA DACQUA risoluzione leggera

Particolare menzione va anche al cortometraggio “Disneyland”, diretto dal bravo Marco Cervelli, giovane emergente di sicuro avvenire. Nell’ambito della stessa manifestazione, ha avuto molto successo anche la retrospettiva su Stefania Sandrelli. La grande attrice viareggina, che ha lavorato con i più famosi registi del cinema italiano, è stata omaggiata con la proiezione di film quali “La famiglia” di Ettore Scola, “La donna della mia vita” di Luca Lucini e “Sedotta e abbandonata” di Pietro Germi. Si sono svolte inoltre la lezione di Cinema su "Come si realizza un film" col regista Claver Salizzato , con buona partecipazione di pubblico (addirittura con la gente in piedi) e la lezione  di “Cinema e Web”. A quest’ultimo incontro sono state presentate le web series “Faried” di Federico Malaffronte, “Sottomessa” di Kassim Yassin Saleh e “La Spes” di Susy Laude  Ma il festival continua con le mostre al Palazzo Baronale degli Anguillare sede del Parco Valle del Treja. Una, fotografica, dedicata ad Anna Magnani, l'altra denominata invece "Dal Pre-cinema ai nostri giorni: attrezzature cinematografiche degli anni '30". In definitiva, il “Calcata Film Festival” ha vinto la sua scommessa di portare l’interesse per l’arte cinematografica anche in realtà normalmente trascurate dai grandi eventi e dalle occasioni mondane. In questo senso va un plauso al direttore artistico Franco Mariotti e alla sua assistente Lilia Ricci, nonché all’organizzatrice Rossella Piergentili e alla coordinatrice Francesca Piggianelli. Un team efficiente ed affiatato, garanzia di serietà e professionalità.

 

        

Il sito utilizza i cookies per migliorare l'aspetto e l'uso del portale. I Cookies sono usati solo per le operazioni essenziali. To find out more about the cookies we use and how to delete them, see our privacy policy.

I accept cookies from this site.

EU Cookie Directive Module Information