Pubblicizza il tuo sito

Banner

Pubblicità

Banner
Home Per chi suona...Campanella Pasquale Squitieri: adesso tutti ne parlano bene

Donazioni

1€ PER I TUOI DIRITTI

SOSTIENI IL MOVIMENTO
"ITALIA DEI DIRITTI"

UN PICCOLO AIUTO PER LA LEGALITA'

Potete fare donazioni con :

PAYPAL, POSTEPAY e BONIFICO BANCARIO

- paypal, inviando la somma a italiadiritti@yahoo.it

- postepay, effettuando on-line, presso qualsiasi ufficio postale o presso qualsiasi ricevitoria Sisal una ricarica postepay sulla carta numero 4003-6005-8578-6249 intestata al presidente del movimento Antonello De Pierro.

- bonifico bancario su conto intestato al presidente del movimento Antonello De Pierro (codice IBAN: IT30 J056 9603 2180 0000 2079 X65)

Login



Pasquale Squitieri: adesso tutti ne parlano bene PDF Stampa
Scritto da Pierfrancesco Campanella   
Domenica 19 Febbraio 2017 16:31

E’ deceduto a Roma uno dei più grandi registi del cinema italiano: Pasquale Squitieri. Ha diretto molti film importanti, entrati a pieno merito nella storia della cinematografia: da “I guappi” a “Claretta”, da “Russicum, i giorni del diavolo” a “L’avvocato Di Gregorio”, da “Razza selvaggia” a “Corleone”, da “Il prefetto di ferro” a  “L’arma”.

cover Primo Piano Sull Autore Dedicata A Pasquale Squitieri 2016Pasquale Squitieri 2

Il grande pubblico, quello legato al gossip, lo conosceva soprattutto per il lungo e burrascoso legame con la bellissima “diva” Claudia Cardinale, che per lui aveva abbandonato il produttore Franco Cristaldi. Tra gli addetti ai lavori, Squitieri non godeva però di troppa considerazione: era considerato un personaggio troppo scomodo, “bastian contrario”, poco incline ai compromessi, un vero e proprio “cane sciolto”, che non si piegava alle logiche del “sistema”. Anche le sue opere, che grondavano anticonformismo dal primo all’ultimo fotogramma, riflettono in pieno questo suo modo di essere fuori dal coro. Finchè è stato in vita, soprattutto negli ultimi anni, ha avuto scarsa considerazione dal mondo della cultura, come capita spesso a tutti i personaggi dell’intellighenzia in qualche modo “disturbanti”. Ora, a poche ore dalla sua dipartita, è tutto un proliferare di complimenti e di lodi sperticate alla sua arte. Debbo dire che l’unico in questi anni a sostenere Pasquale e a riconoscergli i grandi meriti professionali è stato il mio amico Franco Mariotti, grande organizzatore delle più prestigiose manifestazioni a livello internazionale. Non a caso, lo scorso novembre, Mariotti aveva dedicato proprio a Squitieri l’annuale Rassegna “Primo piano sull’Autore”, tenutasi per l’occasione sull’asse Spoleto-Cinecittà. Nella circostanza sono state proiettate in retrospettiva  le sue pellicole più conosciute, nell’ambito di incontri, dibattiti e testimonianze, con l’intervento di autorevoli critici, giornalisti, colleghi e attori che hanno avuto il privilegio di lavorare con lui. Onore al merito quindi a Franco Mariotti. E onore al merito a un grande artista che non c’è più. Ci mancherà.

 

 

Ultimo aggiornamento Domenica 19 Febbraio 2017 21:38
 

        

Il sito utilizza i cookies per migliorare l'aspetto e l'uso del portale. I Cookies sono usati solo per le operazioni essenziali. To find out more about the cookies we use and how to delete them, see our privacy policy.

I accept cookies from this site.

EU Cookie Directive Module Information