Pubblicizza il tuo sito

Banner

Pubblicità

Home Notizie Attualità e Cronaca Abruzzo, nuova scossa: paura nella notte e si teme il maltempo

Donazioni

1€ PER I TUOI DIRITTI

SOSTIENI IL MOVIMENTO
"ITALIA DEI DIRITTI"

UN PICCOLO AIUTO PER LA LEGALITA'

Potete fare donazioni con :

PAYPAL, POSTEPAY e BONIFICO BANCARIO

- paypal, inviando la somma a italiadiritti@yahoo.it

- postepay, effettuando on-line, presso qualsiasi ufficio postale o presso qualsiasi ricevitoria Sisal una ricarica postepay sulla carta numero 4003-6005-8578-6249 intestata al presidente del movimento Antonello De Pierro.

- bonifico bancario su conto intestato al presidente del movimento Antonello De Pierro (codice IBAN: IT30 J056 9603 2180 0000 2079 X65)

Login



Abruzzo, nuova scossa: paura nella notte e si teme il maltempo PDF Stampa
Scritto da Redazione   
Mercoledì 22 Aprile 2009 10:00

 

 

L'Aquila - Questa notte la terra ha tremato ancora una volta. 

Mentre domani è atteso nel capoluogo il Consiglio dei ministri che dovrà varare il cosiddetto "decreto Abruzzo", si susseguono intanto nuove scosse nelle aree già colpite dal terremoto del 6 aprile, costato la vita a 296 persone. La Protezione civile segnala una nuova scossa che ha investito l’Aquilano poco dopo la mezzanotte. L’epicentro è stato localizzato tra i comuni di Cansano, Campo di Giove e Pettorano sul Gizio. Dalle verifiche effettuate dalla Sala situazione Italia del dipartimento della Protezione civile non risultano al momento danni a persone e cose.
Nessun danno, 3,2 gradi richter Secondo i rilievi registrati dall’Istituto nazionale di geofisica e vulcanologia, la scossa è stata registrata alle ore 0.26 con una magnitudo locale di 3,2 gradi della scala Richter. Poche ore prima, un’altra scossa ha interessato la zona dell’Aquilano. La scossa è stata registrata alle 18.20 con una magnitudo di 3,2 gradi della scala Richter, con epicentro localizzato tra Capitignano, Montereale, Barete e Campotosto.
Maltempo sulle tendopoli Pioggia, fango e freddo, oltre a nuove piccole scosse, stanno rendendo ancora più disagevole la situazione nelle tendopoli allestite all’Aquila e negli altri centri colpiti dal sisma del 6 aprile, mentre il governo deciderà giovedì prossimo, in una riunione del Consiglio dei ministri che si terrà nel capoluogo abruzzese, ulteriori misure per affrontare l’emergenza.

Fonte

 

        

Il sito utilizza i cookies per migliorare l'aspetto e l'uso del portale. I Cookies sono usati solo per le operazioni essenziali. To find out more about the cookies we use and how to delete them, see our privacy policy.

I accept cookies from this site.

EU Cookie Directive Module Information