Pubblicizza il tuo sito

Banner

Pubblicità

Banner
Home Notizie Attualità e Cronaca Stupri, altre due donne accusano Bianchini

Donazioni

1€ PER I TUOI DIRITTI

SOSTIENI IL MOVIMENTO
"ITALIA DEI DIRITTI"

UN PICCOLO AIUTO PER LA LEGALITA'

Potete fare donazioni con :

PAYPAL, POSTEPAY e BONIFICO BANCARIO

- paypal, inviando la somma a italiadiritti@yahoo.it

- postepay, effettuando on-line, presso qualsiasi ufficio postale o presso qualsiasi ricevitoria Sisal una ricarica postepay sulla carta numero 4003-6005-8578-6249 intestata al presidente del movimento Antonello De Pierro.

- bonifico bancario su conto intestato al presidente del movimento Antonello De Pierro (codice IBAN: IT30 J056 9603 2180 0000 2079 X65)

Login



Stupri, altre due donne accusano Bianchini PDF Stampa
Scritto da Redazione   
Martedì 14 Luglio 2009 19:19




Luca Bianchini, il presunto stupratore seriale della capitale,  sarebbe stato riconosciuto da altre due donne, vittime di un tentativo di aggressione.

Gli inquirenti avrebbero mostrato loro delle foto dell'uomo e l'avrebbero riconosciuto. Le due donne, che avrebbero reagito al tentativo di violenza mettendo in fuga il maniaco, si aggiungono alle tre vittime dei tentativi di stupro compiuti tra aprile e luglio a Roma. Per questi episodi Bianchini è accusato soprattutto in base all'esame del Dna. Lui continua a negare e dice che vuole effettuare un altro test con periti di fiducia, tuttavia gli esperti affermano che le possibilità di errore sono minime. 
Intanto dagli investigatori, che ieri hanno mostrato un piccolo museo dell'orrore custodito in casa dell'indagato, comprese bambole per riti woodoo,  emergono altri dettagli.  Al termine dell'aggressione Bianchini rubava gli slip alle sue vittime. La biancheria intima delle donne, come pure  il passamontagna nero che indossava, non sono stati trovati durante le  perquisizioni avvenute nell'abitazione del contabile, ma gli investigatori sono convinti che li ha nascosti altrove. 
La doppia vita di Bianchini frattanto continua a sconcertare. Non solo gli amici e i simpatizzanti del circolo del Pd del Torrino che lui coordinava, ma anche la fidanzata, una donna molto riservata, continua esprimere stupore per la vicenda in cui si è trovata coinvolta.
Incredula, ha ribadito, al pari di tutte le altre persone ascoltate, di non aver mai notato nulla di strano. "Non mi sono mai accorta di nulla, sono una persona molto riservata". Non avrebbe mai notato i video porno nè altri particolari imbarazzanti, e oltretutto avrebbe frequentato poco la casa dove Bianchini viveva da solo.


Fonte

 

        

Il sito utilizza i cookies per migliorare l'aspetto e l'uso del portale. I Cookies sono usati solo per le operazioni essenziali. To find out more about the cookies we use and how to delete them, see our privacy policy.

I accept cookies from this site.

EU Cookie Directive Module Information