Pubblicizza il tuo sito

Banner

Pubblicità

Banner
Home Notizie Cultura, Sport e Spettacolo Addio a Mike Francis, la voce italiana della dance internazionale

Donazioni

1€ PER I TUOI DIRITTI

SOSTIENI IL MOVIMENTO
"ITALIA DEI DIRITTI"

UN PICCOLO AIUTO PER LA LEGALITA'

Potete fare donazioni con :

PAYPAL, POSTEPAY e BONIFICO BANCARIO

- paypal, inviando la somma a italiadiritti@yahoo.it

- postepay, effettuando on-line, presso qualsiasi ufficio postale o presso qualsiasi ricevitoria Sisal una ricarica postepay sulla carta numero 4003-6005-8578-6249 intestata al presidente del movimento Antonello De Pierro.

- bonifico bancario su conto intestato al presidente del movimento Antonello De Pierro (codice IBAN: IT30 J056 9603 2180 0000 2079 X65)

Login



Addio a Mike Francis, la voce italiana della dance internazionale PDF Stampa
Scritto da Redazione   
Sabato 31 Gennaio 2009 00:35
 
È morto a Roma Mike Francis, protagonista del boom musicale della pop-dance negli anni Ottanta, grazie soprattutto alla hit «Survivor». Francesco Puccioni, questo il suo vero nome, era nato a Firenze 47 anni fa, ma era romano d'adozione. L'artista si è spento all'ospedale San Pietro per un tumore al polmone. Pochi sanno che una delle sue canzoni, «Friends», è stata - 23 anni - fa molte per settimane ai vertici delle classifiche del Regno Unito: un fatto a dir poco singolare per un cantautore italiano. E che nelle Filippine, nel 1990, era diventato una star locale dopo aver pubblicato un suo album dal vivo. Ma sicuramente sulla scena italiana mancherà, soprattutto agli «over 40» che negli anni Ottanta hanno sicuramente ballato sulle note di «Survivor» o «Together». La sua carriera inizia a vent'anni, nel 1981: autodidatta, il suo caldo e piacevole tono vocale fa sì che le sue canzoni siano diffuse in molte discoteche e radio. Il primo successo, «Survivor», è del 1983. L'anno dopo raggiunge il massimo successo di pubblico con la canzone «Friends» in duo con la splendida e bravissima interprete americana, ma italiana di adozione, Amii Stewart: la canzone arriverà al primo posto dei singoli diventando il 14esimo singolo più venduto nel 1984 e spopolando anche in Inghilterra. Da poche settimane era uscita una raccolta antologica che raccoglieva i suoi successi.
 

        

Il sito utilizza i cookies per migliorare l'aspetto e l'uso del portale. I Cookies sono usati solo per le operazioni essenziali. To find out more about the cookies we use and how to delete them, see our privacy policy.

I accept cookies from this site.

EU Cookie Directive Module Information