Pubblicizza il tuo sito

Banner

Pubblicità

Home Teatro Spettacoli Teatrali Quando teatro e narrativa si "sposano" in perfetta simbiosi...

Donazioni

1€ PER I TUOI DIRITTI

SOSTIENI IL MOVIMENTO
"ITALIA DEI DIRITTI"

UN PICCOLO AIUTO PER LA LEGALITA'

Potete fare donazioni con :

PAYPAL, POSTEPAY e BONIFICO BANCARIO

- paypal, inviando la somma a italiadiritti@yahoo.it

- postepay, effettuando on-line, presso qualsiasi ufficio postale o presso qualsiasi ricevitoria Sisal una ricarica postepay sulla carta numero 4003-6005-8578-6249 intestata al presidente del movimento Antonello De Pierro.

- bonifico bancario su conto intestato al presidente del movimento Antonello De Pierro (codice IBAN: IT30 J056 9603 2180 0000 2079 X65)

Login



Quando teatro e narrativa si "sposano" in perfetta simbiosi... PDF Stampa
Scritto da Chiara Campanella   
Domenica 06 Novembre 2016 11:52

la copertina del libro di Giuseppe Marcucci

Giuseppe Marcucci è un compositore romano che ha firmato numerosi brani di successo per interpreti del calibro di José Carreras, Mina, Al Bano, Amedeo Minghi, Gianni Morandi, Placido Domingo e tanti altri. Ma è soprattutto un artista a tutto tondo. Ha scritto musiche per spettacoli teatrali, musical, fiction televisive e colonne sonore cinematografiche. É appena uscita in tutte le librerie la sua prima fatica letteraria, un volume intitolato “Scusate… se ho fatto presto!”, pubblicato da Viola Editrice.

Presentato in anteprima nei giorni scorsi al Caffè Letterario di Via Ostiense a Roma, evento al quale hanno partecipato, tra gli altri, il noto comico Pippo Franco, l’attore Christian Marazziti, il musicista Roberto Fia, il pittore Michele Cascella, il regista Pierfrancesco Campanella e il produttore cinematografico Lello Saragò, il libro sta già riscuotendo unanimi consensi. In effetti è un testo molto divertente, che prende spunto dal tradimento coniugale subito da un uomo non più giovanissimo, dove una effervescente girandola di situazioni tra il grottesco e il paradossale dà modo all’autore di sfoderare la sua innata ironia. Le situazioni e i personaggi si incastrano perfettamente in un tessuto narrativo accattivante, pieno di ritmo, alternato però a momenti di riflessione su tematiche di stretta attualità. La particolarità di quest’opera è che, per come è scritta, ha un taglio prettamente teatrale. Non a caso Giuseppe Marcucci ha preparato contemporaneamente la relativa sceneggiatura, senza nemmeno apportare particolari modifiche, tanto è aderente lo script alla possibile rappresentazione sul palcoscenico. Alla serata presso il Caffè Letterario era presente anche il produttore teatrale Stefano Baldrini. Una coincidenza? Da indiscrezioni, si direbbe niente affatto. E così possiamo annunciare in anteprima che, per la prossima primavera, sarà realizzata la versione teatrale di “Scusate… se ho fatto presto!”: per i ruoli principali sono stati appena contattati alcuni attori molto famosi che hanno già dato la loro disponibilità. Avanti dunque all’ “operazione – sinergia”!

thumbnail Pippo Franco alla presentazione del libro

Ultimo aggiornamento Domenica 06 Novembre 2016 13:05
 

        

Il sito utilizza i cookies per migliorare l'aspetto e l'uso del portale. I Cookies sono usati solo per le operazioni essenziali. To find out more about the cookies we use and how to delete them, see our privacy policy.

I accept cookies from this site.

EU Cookie Directive Module Information