pexels rene asmussen 3990359Chi desidera ristrutturare la propria casa deve concentrarsi su tutti gli ambienti che la compongono, in modo da ottenere un’abitazione confortevole e piacevole sotto tutti i punti di vista. Ci sono operò ambienti che richiedono maggiore attenzione, soprattutto nel verificare quali sono le tendenze del momento. Stiamo parlando soprattutto dei bagni, che in casa sono gli ambienti più sfruttati e utilizzati quotidianamente.

Cosa offre il settore dell’idrosanitaria
Se non di è effettuata in una ristrutturazione negli ultimi 10 anni è improbabile avere una profonda conoscenza di ciò che il mondo dell’idrosanitaria oggi propone. In vari ambiti infatti è cambiato il paradigma e ciò che in passato era sfruttato in modo quasi onnipresente, oggi è stato soppiantato da altre proposte. Visitare il sito di un’azienda specializzata in idrosanitaria e prodotti termoidraulici e di condizionamento in provincia di Brescia aiuta certamente a comprendere i cambiamenti che si sono verificati in questo settore. Molti siti di questo tipo non solo permettono di visionare i prodotti offerti, ma anche di acquistarli direttamente. Che si tratti semplicemente di ristrutturare un bagno o di installare un nuovo impianto di climatizzazione e di riscaldamento poco importa: vedere cosa offre il mercato è sempre un buon esercizio, che consente poi di scegliere con maggiore consapevolezza.

Cos’è cambiato in bagno
Quando si vuole verificare cosa sia cambiato negli ultimi anni nel mondo dell’idrosanitaria è bene concentrarsi soprattutto sui bagni di ultima generazione. Sono infatti sanitari, mobili e rivestimenti per bagno gli elementi che vedono una maggiore componente estetica rispetto a quella meramente tecnica. Tutti avranno sicuramente notato che negli ultimi anni si sta sempre più migrando verso sanitari sospesi, che stanno sostituendo i vecchi modelli a pavimento. Dapprima presenti solo in alcuni allestimenti giudicati bizzarri dai più, oggi i sanitari sospesi sono praticamente onnipresenti nei nuovi progetti di ristrutturazione di bagni, sia in ambito domestico che ricettivo, anche perché è più facile pulire e mantenere igienizzato un bagno in cui nulla posa sul pavimento. Oltre ai sanitari oggi sono sempre più utilizzati anche mobili sospesi, con lavandini da appoggio. Una soluzione dall’estetica particolarmente gradevole che ben si adatta ad ambienti con qualsiasi stile di arredamento.

La doccia prima di tutto
In Italia la doccia era in passato relegata agli ambiti comunitari, mentre nei bagni casalinghi moltissimi tendevano a preferire la classica e troneggiante vasca da bagno. Da vari anni le cose sono cambiate, sia nei bagni delle giovani famiglie, sia in quelli per gli anziani, anche perché la doccia è più pratica e offre una modalità di accesso adatta a qualsiasi persona. Le nuove docce sono molto grandi, ove lo spazio lo consente, e hanno box doccia diametralmente opposti in stile e intento rispetto a quelli utilizzati negli anni ’90. Oggi il box doccia è leggero ed etereo, quasi senza profili; “nasconde” un piatto doccia che affonda nel pavimento, rendendo l’accesso comodo anche a chi soffre di problemi che riducono la mobilità. Le vasche si utilizzano ancora, ma è una realtà innegabile che non tutti la preferiscono e sempre più famiglie rinunciano ad installarla nel bagno di nuova generazione.

 

Foto di Rene Asmussen: https://www.pexels.com/it-it/foto/ristrutturazione-casa-3990359/