Attualità e Cronaca

Il primo cittadino di Saracinesco (Rm) ha aderito al movimento presieduto da Antonello De Pierro

Marco Orsola
Marco Orsola

 

Roma - L'espansione del movimento Italia dei Diritti, presieduto dal giornalista romano Antonello De Pierro, ormai non conosce sosta.

Il presidente del movimento ha scelto con convinzione: "E' stato dalla prima ora una figura molto affidabile per il nostro movimento, che ha sostenuto con coerenza e impegno ogni battaglia. La sua storia politica non ha bisogno di commenti e credo fosse la persona più adatta per ricoprire il ruolo"

Oscar Tortosa e Antonello De Pierro
Oscar Tortosa e Antonello De Pierro

 

Roma - Sarà l'on. Oscar Tortosa il nuovo vice presidente del movimento politico Italia dei Diritti. La carica è rimasta vacante per qualche anno per scelta del presidente Antonello De Pierro, al quale spetta il compito di individuare la persona giusta e procedere all'investitura.

forexIl Forex trading è di solito preferito ad altri mercati finanziari, soprattutto a causa dei suoi bassi spread e dell'alta leva finanziaria. Come puoi immaginare, il trading sul mercato finanziario più grande del mondo presenta più di due vantaggi. Scopri di più sul forex, come si può fare trading e perché dovrebbe essere la scelta migliore per te nel 2019.

mutuo bnlSono tanti i giovani o le famiglie che sono alla ricerca del mutuo perfetto per le proprie esigenze. Tra le tante offerte presenti sul mercato è bene considerare quelle di BNL, che sono consultabili e paragonabili attraverso la simulazione mutuo BNL.

Il presidente del movimento Antonello De Pierro: "La chiusura degli uffici municipali di un comune interessato da una tornata elettorale amministrativa nel giorno della presentazione delle liste confligge in maniera lapalissiana con l'esercizio del diritto all'elettorato passivo, che risulta inevitabilmente coartato"

Roma - "Quanto verificatosi ieri a Saracinesco ha dell'incredibile. Ancora non riesco a credere che sia potuto accadere. La chiusura degli uffici municipali di un comune interessato da una tornata elettorale amministrativa nel giorno della presentazione delle liste è qualcosa di inaccettabile, che confligge in maniera lapalissiana con l'esercizio del diritto, costituzionalmente sancito, all'elettorato passivo, che risulta inevitabilmente coartato".

Go to top