Attualità e Cronaca

Giovanni Paolo II batte Benedetto XVI tre a uno. Saranno complessivamente tra i 15 e i 20 mila i pellegrini che seguiranno il papa in Israele, un terzo cioè dei 60 mila che nel 2000 papa Wojtyla riuscì a radunare nello Stato ebraico durante il suo viaggio in occasione del Giubileo

Il ministero del Turismo israeliano, che ha fornito le stime sulle presenze, ipotizza inoltre per quest'anno 200 mila pellegrini in più rispetto al 2008.

 

 

Facevano propaganda e proseliti sul web per la guerriglia in Iraq e soprattutto in Afghanistan, ma non è escluso che tra i loro obiettivi ci fossero anche attentati in Gran Bretagna e in Francia: nel mirino, a quanto emerso da un'intercettazione, ci sarebbe stato anche l'aeroporto Charles de Gaulle di Parigi.

La denuncia arriva dal presidente dell’Italia dei Diritti Antonello De Pierro, che svela un incredibile retroscena burocratico

 

 

Roma - “E’ una situazione assolutamente e logicamente inaccettabile, sono seriamente preoccupato a livello sociale perché a questo punto ci sono gli estremi per lanciare un concreto allarme sicurezza, anche a seguito di diverse segnalazioni giunteci da appartenenti al corpo della Polizia di Stato”.

Per l'Onu il principio del non respingimento non conosce limitazione geografica

L'Alto commissariato delle Nazioni Unite per i rifugiati (Unhcr) ha annunciato oggi a Ginevra di aver scritto al governo italiano esprimendo "grave preoccupazione" per il rinvio in Libia di migranti intercettati o soccorsi in mare e per chiedere alle autorità italiane di "riammettere quelle persone rinviate dall'Italia ed identificate dall'Unhcr quali individui che cercano protezione internazionale".

 

 

«Io non sono mai stato un censore ma vedrete che stavolta voi due non andrete in onda».

Go to top